lezione individuale di yoga

Lezione individuale di yoga o collettiva? A Campi Bisenzio

Stai cercando qualcosa per vincere la sedentarietà? Hai bisogno di lasciare andare un po’ di tensioni? Alleviare mal di schiena e dolori cerviali? Praticare yoga ti può essere di aiuto ma ti stai chiedendo come, dove e con chi? Comincia a pensare se preferisci fare un corso collettivo o una lezione individuale di yoga.

…ma corsi collettivi o lezione individuale di yoga?

Io ho una mia opinione al riguardo e ti spiego su cosa basare la tua scelta. 

Settembre è un nuovo inizio.  La prima a cambiare è la natura, che pone le condizioni di un progressivo rallentamento delle attività. Si torna a scuola e si cerca di stabilire una routine. È un periodo dell’anno in cui fioccano i propositi. Ci si propone di fare attività per farci stare bene come lo yoga.

Che tu sia arrivato a scegliere di fare yoga per caso, che ti sia stato consigliato da uno specialista o da un amico, che sia l’unica cosa che ti rimane da provare, in ogni caso devi scegliere se fare una lezione individuale o di gruppo.

Come scegliere tra Classi o lezionE individualE di yoga?

lezione individuale di yoga

Lezione collettiva di Yoga: quando e perché

Se non hai esigenze fisiche particolari e/o particolari obiettivi puoi tranquillamente optare per una lezione collettiva.

Chiedi di fare una lezione di prova. Con la prova verifica se la proposta di insegnamento risponde alle tue esigenze. Tornando al concetto di yoga come magma vivo che ho espresso nel post precedente, potrai trovare insegnanti più focalizzati sulla parte fisica, altri su quella meditativa, altri sul respiro. Ci sarà chi ha una lezione più dinamica, chi più lenta. Ci sarà chi corregge le posture con tocchi decisi e chi non ti tocca nemmeno. Se ti è possibile fai più di una prova e scegli. Lo yoga è esperienza.

Potrai trovare classi divise in principianti ed avanzati o classi miste. Personalmente opto per le classi miste. Dalla mia esperienza negli anni ho riscontrato che il maggiore intralcio alla pratica dello yoga è trovare il tempo. O almeno così ci diciamo. Preferisco offrire corsi di classi miste e più possibilità di orario per i miei allievi. …e non solo. Da allieva ho testato che trovarsi a fianco di principianti è molto utile. Trovarsi nella condizione di rifare pratiche che magari davamo per acquisite, come se fosse sempre la prima volta, può insegnare molto. 

Il gruppo non ha le tue stesse esigenze. Né di orario né di obbiettivi. Se vuoi andare in India ad un corso di meditazione e ti vuoi abituare alla postura seduta a gambe incrociate, non puoi costringere tutto il gruppo a fare un lavoro su anche e bacino per stare comodamente in Shukasana. Il gruppo obbliga a dei compromessi.

Praticare in gruppo dà una bella energia. Lo yoga è comunque una pratica individuale. Nella pratica si è concentrati all’ascolto di sé, ma se c’è il gruppo, se c’è sintonia, è un piacevole e rigenerante scambio di forza vitale. 

Se volete partecipare ai miei corsi yoga

Per le sedi di Campi Bisenzio e Carmignano potete contattare l’ASD Ginkgo Lab – www.yogacampi.com – info@yogacampi.com. Per questo anno sportivo 2016/17 insegnerò anche a Signa presso la Palestra Gymasa (Silvano Grassi). Sono a disposizione per enti e o associazioni per progettare insieme corsi di yoga. 

lezione individuale di yoga

Lezione individuale di yoga: quando sono utili, a volte fondamentali e perché

Se hai delle esigenze fisiche particolari, patologie che impediscono particolari movimenti, se hai obbiettivi precisi e li vuoi raggiungere in tempi esatti, se per esigenze di lavoro non ti puoi impegnare a orari fissi, ecco che la lezione individuale di yoga ti viene in aiuto.

Anche in questo caso è opportuno chiedere una lezione di prova con l’insegnante per capire la proposta di insegnamento. Ma soprattutto sarà necessario chiarire motivazioni ed esigenze.

Se è una patologia che ti porta a fare lezioni individuali di yoga, chiariscilo bene con l’insegnante.

L’insegnante di yoga non ha necessariamente nozioni mediche ma una corretta e precisa informazioni è decisamente di aiuto.

Stabilite insieme una prima modalità di sperimentazione, che possa servire ad entrambi per capire quali sono i tuoi limiti nella pratica. Per come la vedo io non si deve sentire male nel fare yoga. Il corpo è il nostro miglior maestro. Il dolore sarà il tuo campanello d’allarme. Dopo passate a definire insieme una strategia di azione.

Fare un lavoro specifico, a tu per tu con l’insegnante è una grande opportunità. Se ci sono patologie importanti a stadi avanzati è fortemente raccomandato fare lezioni individuali di yoga. Se hai dei disagi o addirittura dolori nei movimenti, ti potrai trovare in difficoltà nel gruppo. Non è facile fermarsi, sottrarsi all’esercizio quando tutti lo praticano con semplicità. Ma non siamo tutti uguali. Ognuno di noi ha la propria storia fisica ed è giusto rispettarla. Nello yoga, e spesso anche nella vita, non è irrigidendosi e tirando il corpo che si ottiene il risultato della forma. Per ogni forma ci vuole un po’ di sforzo e un po’  di abbandono, come dice la mia Maestra Gabriella Cella.

L’abbandono non è la parte più semplice. In particolare l’abbandono delle aspettative, del proprio personale giudizio. In questo caso, essere a tu per tu con l’insegnante può aiutare. E poi, non è detto che dopo un po’ non ti possa inserire in un corso collettivo. È necessario farlo nel momento in cui si è preso confidenza con il corpo e i propri limiti. A quel punto potrai – con consapevolezza – inserirti in una classe e fare le attività a voi consone.

Se sei interessata/o a fare con me una lezione individuale, o in un piccolo gruppo da te organizzato

Contattatemi nel form sottostante. È possibile fare lezioni a Campi Bisenzio oppure a domicilio.

 

Dimmi la tua, e ti dico la mia! ;-)

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.