yoga per gestanti rilassamento

Yoga per gestanti, in cosa consiste?

In molti vi consigliano di fare lezione di yoga per gestanti ma non sapete di cosa si tratta? Qualcuno vi ha consigliato il nuoto, lo yoga e le passeggiate ma non sapete cosa scegliere?

Io non ho avuto dubbi, ma ovviamente sono di parte. Non ho avuto voglia di andare in piscina, anche se l’assenza di gravità nell’acqua ti fa sentire un’acciuga nonostante la mole sia da balena. Non avevo voglia di spogliarmi, bagnarmi e rivestirmi. Ho avuto anche poca voglia di passeggiare, forse dipendeva dal paesaggio. Ho praticato ed insegnato yoga, anche yoga per gestanti, fino al giorno del parto – e l’ho raccontato nel precedente post e ne ho avuto molti benefici sia fisici che mentali.

Non c’è bisogno di aver fatto yoga prima della gravidanza. C’è solo bisogno di volersi dedicare del tempo per godersi a pieno il momento. Non si suda, non ci si deve necessariamente spogliare e rivestire. Basta un abbigliamento comodo e un tappetino.

Vieni a fare una lezione di prova da ginkgo lab asd e poi giudica tu stessa se lo yoga in gravidanza fa per te. compila il form o scrivi a info@yogacampi.com

Ti racconto cosa facciamo durante una lezione di yoga per gestanti.

Ma a cosa serve fare yoga per gestanti? A preparati a fare cosa? …o meglio a cosa non fare?

Cosa può dare lo yoga per gestanti e quale aiuto può dare durante il travaglio e il parto? scopriamo insieme le pratiche che vi propongo a lezione

yoga per gestanti

Nella foto i tre movimenti della Danza di Bali, proposta da Gabriella Cella per l’ascolto del respiro addominale, toracico e clavicolare

Durante le lezioni di yoga per gestanti si utilizzano solo alcune delle tecniche yoga, quelle più adatte a questo momento. Non tutto lo yoga è adatto a una gestante, ed è per questo che si tende a fare corsi specifici. Spesso le donne che si avvicinano allo yoga in gravidanza non hanno mai fatto yoga e l’approccio è necessariamente soft.

Tra le proposte ci sono pratiche di contrazione ed ascolto del respiro. Piccoli momenti di immobilità per portare l’attenzione,al respiro, al corpo e ai suoi cambiamenti. Sono molto utili negli ultimi periodi della gravidanza, quando i bambini riducono i movimenti. Indirizzando l’attenzione all’interno e grazie al respiro, la madre può allenare la propria percezione. Nella mia seconda gravidanza l’ho sostituita alla cioccolata. 🙂

Gran parte della lezione è dedicata alla pratica fisica. Il lavoro sul corpo mira più che alla prestazione, all’ascolto delle sensazioni che il corpo restituisce e del respiro. L’obiettivo è quello di mantenere elasticoe tonico il corpo. È escluso il lavoro sull’addome e ci si concentra sul bacino, colonna vertebrale e torace. Le pratiche scelte puntano agli eventuali fastidi che si possono verificare in gravidanza: dall’infiammazione al nervo sciatico, a fastidi all’area lombare o il senso di oppressione del torace. Tra le pratiche fisiche e di percezione imprescindibili ci sono quelle relative al pavimento pelvico. In ogni momento della vita di una donna sarebbero fondamentali, in particolare in gravidanza.

L’attività fisica deve essere calibrata dalle singole praticanti. Ogni futura mamma farà quello che si sente di fare, senza mai forzare il corpo.

“Lo yoga finisce dove inizia il dolore e la fatica”, almeno da principianti, sicuramente incinta. parole della mia maestra Gabriella Cella
Lo yoga è una tecnica di auto-aiuto. Infatti è piacevole praticare in gruppo, ma è fondamentalmente una pratica individuale e quotidiana. Per rendere tangibili i suoi benefici andrebbe pratica ogni giorno. Basta anche pochi minuti, ma bisogna volerlo. In questa vita frenetica e sempre di corsa risulta difficile ritagliarsi momenti di “non far niente”, di ascolto. Ma il momento unico e irripetibile di ogni singola gravidanza merita il vostro tempo.

 

yoga per gestanti

Nella foto i due movimenti del gesto della tigre, “Sarduli Mudra”

La gravidanza è il momento yogico per eccellenza delle varie fasi della vita di una donna. Avere al proprio interno una vita che cresce amplifica e rende stupefacente l’ascolto del proprio corpo.

Di grande aiuto per distendere e rilassare il sistema nervoso è la pratica di rilassamento finale. Sulla parte finale di ogni lezione propongo una pratica di yoga nidra, per distendere il corpo e rilassare membra e mente. Vi assicuro che è molto gradita dalle mamme. Soprattutto a chi ha già dei figli ^_^.

Queste solo alcune delle pratiche proposte, ogni lezione comprende dei momenti fissi e delle parti variabili. Sono lezioni di un’ora e mezzo a cadenza settimanale.

Se siete interessate a frequentare i corsi che tengo presso l’ass. Ginkgo Lab asd a Campi Bisenzio Firenze, contattatemi info@yogacampi.com oppure compilate il form sottostante. Vi informerò sul luogo, giorni e orari delle lezioni. Sono disponibile anche a programmare nuovi orari e corsi qualora ci sia un gruppo precostituito di 4 mamme e/o a lezioni individuali.

yoga per gestanti

Posizione laterale per il rilassamento proposta alla mamme in attesa

Foto a cura di Ambra Colacione

Tutti i diritti riservati © vietato ogni uso non autorizzato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *